La rete in casa

Sempre cercando di ridurre al minimo i tecnicismi al minimo, diciamo che sono i nostri apparati via Prefix Delegation ad inviare parte del'indirizzo, ogni apparato mette la sua parte e crea il famoso Ipv6. Quindi in casa non dobbiamo fare assolutamente nulla, il bello dell'Ipv6 è automatismo. Non esiste più il NAT, al massimo se proprio siamo utenti un pò più scafati possiamo tramite un menu fare un forward delle porte, ma lo vedremo successivamente. La cosa importante da sapere è che a casa non devo fare nulla, Smartphone, tablet , Pc automaticamente acquisiscono e sfruttano Ipv6 autonomamente, e prioritizzando quel protocollo di comunicazione. Ciò non toglio che se in casa ho anche un piccola rete, ad esempio con la mia stampante, non cambia nulla, lancerò sempre le stampe sfruttando quello che già utilizzo. Le reti Dual-Stack hanno anche questa bella sinergia, uso simultaneo dei due protocolli, quindi uso la mia rete normalmente ma navigo , ove disponibile col nuovo protocollo.